Principi fondamentali2017-05-04T10:44:20+00:00

Particolarità fisiche die bambini

Coscienza

A causa dell’immaturità del loro sistema neurologico, non raramente, i bambini reagiscono ad uno stato febbrile con delle crisi convulsive (le cosiddette convulsioni febbrili).

Respirazione

I poppanti hanno una testa relativamente grande ed un collo corto. Siccome l’epiglottide viene a trovarsi più alta, i bambini a quell’età respirano prevalentemente con il naso. A causa di ciò basta una banale raffreddore per causare un impedimento importante della respirazione. Per lo stesso motivo per poter ventilare in modo efficace un bambino non bisogna, come nell’adulto, estendere la testa ma portarla nella posizione di “sniffing”.

Nei bambini, in generale, la frequenza respiratoria è 2-3 volte più elevata rispetto che nell’adulto poiché il consumo di ossigeno è maggiore. Le aperture delle vie aeree sono, per contro, più strette rispetto a quelle adulte e le mucose reagiscono sovente con una sovrapproduzione di muco e gonfiore (ad esempio come conseguenza di un’allergia, asma, infetto, agenti irritanti, corpi estranei) e quindi rapidamente a disturbi importanti della respirazione. La posizione di “sniffing” è da intraprendere anche nei bambini.

Nei poppanti e nei bambini piccoli il sistema immunitario non è ancora completamente sviluppato. A causa di ciò i frequenti raffreddori sono sostanzialmente normali, possono però, a causa dei motivi elencati sopra, sviluppare rapidamente disturbi della respirazione importanti.

Circolazione

L’arresto cardiocircolatorio nei bambini è principalmente causato da un problema primario della respirazione (ad esempio ostruzione delle vie aeree, annegamento), mentre nell’adulto la causa principale è di origine cardiaca (di solito in un infarto). A causa di ciò, nei bambini, la ventilazione riceve una posizione fondamentale. I bambini hanno proporzionalmente un volume di sangue più piccolo. A questo proposito è sufficiente una perdita di sangue relativamente piccola per causare problemi di entità maggiore.

Nei bambini piccoli, inoltre, gli organi addominali sono protetti meno bene e sono dunque più a rischio per delle emorragie interne.

Scheletro

I bambini hanno un apparato scheletrico molto elastico. A causa dell’elasticità dello scheletro toracico e delle costole gli organi interni (cuore, polmoni, aorta) possono subire delle forze compressive importanti anche senza vistose lesioni esterne.
Bambini piccoli hanno una testa relativamente al corpo molto grande. Insieme al sistema scheletrico, muscolare e ligamentare ancora debole, la colonna vertebrale cervicale ha un maggiore rischio di subire delle lesioni.
Più facilmente che negli adulti, proprio a causa di ciò, il cervello può subire delle lesioni gravi (per esempio nel trauma da scuotimento).

Regolazione della temperatura

I bambini hanno una superficie corporea più grande, rispetto al proprio volume, per cui la perdita di calore avviene più rapidamente che nell’adulto, soprattutto attraverso la testa. Inoltre i bambini piccoli, in particolare i poppanti, non sono in grado di creare calore con i movimenti e i brividi da freddo e sudano poco. Queste caratteristiche rendono il bambino molto sensibile al caldo (colpo di calore) e al freddo (ipotermia).

RICORDA

  • Percepisci il bambino come individuo a sé!
  • I bambini sono molto suscettibili a disturbi della respirazione!
  • Un arresto cardiocircolatorio nel bambino è sovente causato da un problema respiratorio. La ventilazione è di importanza fondamentale nella rianimazione del bambino!
  • Per ventilare efficacemente un bambino bisogna posizionarlo nella posizione di »sniffing” e non reclinare la testa come nell’adulto!
  • Emorragie importanti avvengono molto più rapidamente nel bambino!
  • Bambini piccoli sono particolarmente suscettibili a traumi cranici e lesioni della colonna vertebrale!
  • Non scuotere mai un bambino piccolo o un poppante!
  • Proteggere in modo particolare i bambini dalle intemperie!